Differenza fondamentale nel web è quella tra siti statici e siti dinamici, perchè ne determina complessità, funzionalità e costo.
 
siti statici:
presentano contenuti di sola ed esclusiva lettura. Per effettuare aggiornamenti è necessario intervenire direttamente sul codice della pagina. Questo passaggio rende l’aggiornamento più complesso e fa si che un sito statico, di solito, sia la scelta più frequente per siti semplici, poco estesi nei contenuti e che non necessitano di grandi aggiornamenti nel tempo.
 
siti dinamici:
presentano invece contenuti redatti dinamicamente (di solito grazie ad un collegamento con un database) e forniscono contenuti che possono variare anche rapidamente. I siti web dinamici permettono, inoltre, un'alta interazione fra sito e utente. Alcuni elementi che caratterizzano la dinamicità di un sito possono essere: l'interazione con uno o più database, la presenza di moduli per l'invio di email o altre operazioni, la raccolta di dati online, cataloghi online con possibilità di commercio elettronico, ecc. I contenuti possono essere aggiornati anche grazie ad interfacce grafiche (dette shell), senza agire direttamente sul codice.